RESTO AL SUD: ampliamento soggetti beneficiari

Ampliamento soggetti beneficiari
Viene estesa la possibilità di fruire dell’agevolazione detta “Resto al Sud” introdotta dal DL  91/2017 e volta a favorire la nuova imprenditoria nelle regioni meridionali. Le novità riguardano: l’ampliamento del limite di età  fino a 45 anni e l’accesso anche  per attività dei liberi  professionisti .

SETTORI

Sono finanziate le attività imprenditoriali relative a produzione di beni nei settori dell’artigianato e dell’industria e relative alla fornitura di servizi.

SPESE AMMISSIBILI

Spese relative alla progettazione, alle consulenze e alle risorse umane.

Le imprese e le società possono aderire al programma Garanzia Giovani

per il reclutamento del personale dipendente.

FINANZIAMENTO

La misura prevede un finanziamento fino a 40.000 euro, di cui il 35% a fondo perduto, a copertura dell’intero investimento e del capitale circolante. Il restante 65% del finanziamento è concesso sotto forma di prestito a tasso zero dalle banche con la garanzia statale del Fondo Centrale.

Nel caso in cui l’istanza sia presentata da più soggetti già costituiti o che intendano costituirsi in forma societaria, ivi incluse le società cooperative, l’importo massimo del finanziamento erogabile è pari a 40 mila euro per ciascun socio, fino ad un ammontare massimo complessivo di 200 mila euro.

Il soggetto erogatore è Invitalia. https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/creiamo-nuove-aziende/resto-al-sud

 

Print Friendly, PDF & Email